Nel novembre 1994 ha esposto nella mostra intitolata “Cavoli a merenda” organizzata dall’Associazione culturale A.R.T.E. – Artisti Ritmi Tempi Eventi – di Milano;

nel maggio 1996 ha esposto alla mostra “Sentieri di segni” allestita alla Galleria d’Arte Mazzocchi di Parma, esposizione di pittura di artisti giapponesi e italiani, legata alla manifestazione omonima dedicata al dialogo tra l’Occidente e l’Oriente, organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma in collaborazione con l’Associazione italiana Zen Soto e l’Istituto Giapponese di Cultura di Roma;

nel dicembre/gennaio 1996/1997 ha esposto alla mostra “TipoArteGrafica” allestita nella sede della Biblioteca Palatina di Parma;

nel marzo 2003 ha allestito una mostra personale, “Arie D.”, a Ravenna presso la galleria Artestudio Sumithra;

nell’aprile 2004, nella giornata mondiale dedicata all’acqua dall’ ONU, ha allestito una personale all’interno del convegno “Res aquae”, riflessioni sul mondo dell’acqua nella letteratura, musica e arte, nella sede della Camera del Lavoro di Milano;

nell’anno 2005 ha esposto alla mostra 13×17 (catalogo Rizzoli) organizzata dai critici d’arte Philippe Daverio e Jean Blanchard nella Chiesa di San Gallo a Venezia, in occasione della 51° Biennale d’Arte di Venezia; la stessa mostra è stata in seguito allestita in varie città italiane e straniere (Biella, Potenza, Milano, Napoli, Pescara, Palermo, Bologna, Roma); nel marzo 2006 la mostra è stata ospitata, tra gli altri, dall’Istituto Italiano di Cultura di New York;

nell’aprile 2006 ha esposto al Caffè letterario “l’800” di Roma, nell’ambito di un incontro (“Complotto di famiglia”) giocato tra pittura, letteratura e musica;

nell’anno 2007 ha esposto al Berengo Studio di Murano (VE) in occasione della 52° Biennale d’Arte di Venezia;

nel febbraio 2009 ha esposto al Palazzo di Vetro dell’ONU di New York;

nell’agosto 2009 ha esposto per la rassegna “The International Year of Astronomy 2009 and the Gargling Sky of Georgery “Urania’s Garden nb. 2” nell’isola di Creta;

nel novembre/dicembre 2009 ha esposto allo Studio Tadini di Milano nella collettiva “I muri dopo Berlino” in occasione della celebrazione del ventesimo anniversario della caduta del muro di Berlino;

nel febbraio 2010 ha esposto al Circolo Filologico di Milano ha allestito una personale in occasione della manifestazione “Musica e poesia in dialogo – tra Giappone e Italia”;

nel marzo/aprile 2010 ha esposto alla Galleria Studio Logos di Roma in occasione di “Femminile Plurale” –  “ 2° biennale delle donne artiste contemporanee”;

nell’aprile 2010 ha esposto alla libreria “Mursia” di Milano in occasione della presentazione del libro “Forme della leggerezza” di Paolo Lagazzi, edizioni Archinto;

nel maggio 2010 ha esposto una personale alla Biblioteca Guanda di Parma;

nel dicembre 2011 ha esposto allo Studio Tadini di Milano nella collettiva “Soldi d’artista” in cui, 40 artisti hanno realizzato monete e banconote, per restituire al denaro il valore originario di strumento e risultato del lavoro creativo dell’uomo;

nel settembre 2012 ha esposto alla galleria Monteoliveto di Napoli nella collettiva “Haiku d’autunno”, tre artiste interpretano haiku giapponesi;

nel dicembre 2012 ha esposto nella collettiva di inaugurazione del “Design Space” della Columbi Art di New York;

nel dicembre 2012 ha esposto nella collettiva “Biennale del libro d’artista – II edizione” rappresentazione poetica ed espressiva di quello che è oggi il libro d’artista in Italia e nel mondo, allestita a Castel dell’Ovo, Napoli;

nel dicembre 2012 al gennaio 2013ha esposto nella collettiva di artisti di Spazio Tadini a Vittoria (Sicilia) con Spazio Instabile;

dall’anno 2013 fa parte degli artisti SCART, del progetto scartline promosso dall’Azienda Waste Recycling, “ il lato bello e utile di un rifiuto”;

nel dicembre 2013 ha esposto allo Studio Tadini di Milano nella collettiva “Save my dream” organizzata con il patrocinio dei comuni di Lampedusa e Linosa per sostenere i centri di accoglienza;

nell’ottobre 2016 ha esposto con l’artista giapponese Hirose Satoshi presso la Biblioteca comunale di Casalmaggiore in occasione dell’evento “Stupor Mundi Giappone”;

nel febbraio 2017 ha esposto alla Casa Museo Spazio Tadini di Milano “Cinquanta foglie. Tanka giapponesi e italiani in dialogo”;

nel marzo 2017 ha esposto alla Galleria La Nuova Pesa di Roma, in occasione della presentazione di “Cinquanta foglie. Tanka giapponesi e italiani in dialogo”;

nel marzo 2019 ha esposto sue opere in occasione della giornata mondiale della poesia organizzata dall’Accademia Mondiale della Poesia di Verona;

il 9 maggio 2019, a casa Manzoni a Milano, in occasione del conferimento a Carla Fracci del Premio “Montale Fuori di Casa” per la sezione musica, una sua opera è stata donata alla premiata.

ALCUNE MOSTRE

IL CIRCOLO CULTURALE ITALIANO

OF UNITED NATIONS, NEW YORK

Member of the United Nations Staff Recreation Council

31 July 2008

Dear Dr. Daniela Tomerini,

The Circolo Cultarale italiano, a group of United Nations staff mernbers who promote Italian culture and language in the international community and its surroundings in New York, has great pleasure in inviting you to exhibit your work at the United Nations (in the lobby of the Secretariat building) for a two-week period, from Monday, 16 February to Friday, 27 February 2009.

The Executive Comittee of the Circolo was impressed by the simplicity of line, form and the color of your work. The message is one of Poíse and quiet balance.

The Esecutive Committee believes it is important to showcase the work of contemporary Italian artists and was glad that your work carne to our attention. We believe the exhibit will be of interest to our fellow staff members, to international delegations and to visitors to the United Nations premises.

In due course, we will contact you about the detailed arrangements for the exhibit, but until then we would be pleased if you would accept this invitation.

Michael Cassandra
(Acting President)
Vice-President
Luca Solimeo
Special projects coordinator

Room S-3151 AUnited Nations
New York, New York 10017


51^ BIENNALE DI VENEZIA

L’edizione della 51^ Biennale di Venezia del 2005, aveva suscitato un diffuso senso di perplessità quando fu reso noto che, per decisione dell’organizzazione ufficiale, il Padiglione Italia non avrebbe ospitato nessun artista italiano. Non certo per nazionalismo, ma per un naturale moto di reazione fu deciso da alcuni volenterosi di esporre quanto la penisola continua a produrre nonostante il business planning attualmente imperante. Così è stato richiesto agli artisti, italiani e non, operanti in Italia di presentare una piccola opera, un ex voto, dalle scaramantiche dimensioni 13 e 17 in centimetri da esporre fuori della Biennale e dimostrare così che anche in Italia c’era ancora un’ampia capacità creativa.

La mostra ha esordito il 10 giugno 2005 a Venezia, nella piccola chiesa di San Gallo ed è stata inaugurata, ancor prima della Biennale ufficiale, dall’allora ministro dei Beni Culturali, Buttiglione. Dato il successo fu deciso di esporre la raccolta in altri luoghi: così in seguito ha raggiunto Biella, Potenza, Milano, Napoli, Chieti, Palermo, Bologna, Roma e ancora Venezia dove, il 9 giugno 2007, è tornata per concludere il ciclo espositivo.

Curatori della raccolta sono stati Philippe Daverio e Jean Blanchaert. Della mostra è stato pubblicato un catalogo (ed. Rizzoli) con una selezione delle opere presentate.

L’intera raccolta è entrata a far parte delle collezioni d’arte della Fondazione della Cassa di Risparmio di Bologna.

A pagina 145 del catalogo edito da Rizzoli 13×17 di Daniela Tomerini.


LA CAMERA DEL LAVORO

DI MILANO

in occasione della giornata mondiale dedicata dall’ONU
all’acqua
organizza una serie di incontri
dal 22 marzo 2004

“…dammi nei tuoi baci l’acqua”
(P. Neruda)

Pablo Neruda “La gran pioggia del sud cade su Isla Negra” da Cento sonetti d’amore, legge
Gustavo La Volpe

presentazione dell’iniziativa, per il Sindacato Nazionale Scrittori Lombardia
Giacomo Guidetti

intervento di Giorgio Rodo, segretario generale della Camera del Lavoro di Milano

Bertolt Brecht “Dell’innaffiare il giardino” da Poesie e canzoni nella traduzione di Franco Fortini, legge
Ombretta Franzini

Maurizio Cucchi testi da “Le meraviglie dell’acqua”, legge l’autore

” se vi fosse almeno il suono dell’acqua”
(T. S. Eliot)

Andrea Agapito Ludovisi (responsabile Acqua WWF Italia),
Empio Malara (Associazione per i Navigli di Milano).

Il compositore Giuliano Zosi eseguirà al pianoforte il suo brano “Poema Acqueo”

Concerto del Gaetano Liguori Idea Trio con Gaetano Liguori (pianoforte) —Massimo Pintori (percussioni) — Davide Tedesco (basso)

In mostra opere sull’acqua di Daniela Tomerini.


ARIE D

Con il Patrocinio del Comune di Ravenna
Assessorato alla Cultura

inaugurazione
sabato 15 marzo ore 17,30

DANIELA TOMERINI

“Arie D.”

testo di
Paolo Lagazzi

dal 15 al 29 marzo 2003

all’artestudio SUMITHRA

via Pasolini, 45 – 48100 Ravenna
www.sumithra.it


ORIENTE E OCCIDENTE

IN DIALOGO

L’Assessorato alla Cultura del COMUNE DI PARMA
l’Associazione Italiana ZEN SOTO
in collaborazione con
l’ISTITUTO GIAPPONESE DI CULTURA di Roma
la GALLERIA D’ARTE MAZZOCCHI
presentano

ORIENTE E OCCIDENTE IN DIALOGO
dal 10 maggio al 9 giugno 1996
incontri e manifestazioni

venerdi 10 maggio 1996 ore 17

inaugurazione della mostra di pittura

di artisti giapponesi

Tairyu Furukawa, Fukushi Ito, Kunio Kondo, Norio Nagayama, Hidetoshi Nagasawa, Eiji Okubo, Tomonori Toyofuku

e di artisti italiani

Vasco Bendini, Lella Fulgoni, Erto Fumagalli, Elisa Montessori, Albano Morandi, Marco Nereo Rotelli, Stefano Spagnoli, Daniela Tomerini.

SENTIERI DI SEGNI

alla Galleria Mazzocchi – Borgo Scacchini 3/A
43100 Parma