Gocce di sudore
come stelle tremolanti
in un cielo grigio
sulla fronte del maestro
le mani onde di farfalle in volo
sui fili che legano il suo cuore
musiche antiche di sete d’oriente
si gonfiano frusciando
come acque gocciolanti
da fontane di bambù
e si impastano con veli di nebbie padane
alito di grasse terre rinsecchite
dal gelo dell’inverno.

Altre poesie:

Cassetti | Avevo un nonno | C’e’ un uomo | Per Alberto Casiraghi | Tengo d’occhio le nuvole | Angeli | Occhi che vedeste